EMOaZIONI – quando il teatro diventa incontro che ci insegna e ci cura

EMOaZIONI è un progetto nato in collaborazione tra l’Associazione Avis di Magenta e ”Il teatro come ponte per la comunità”, laboratorio teatrale integrato nato nel 2002 da una sinergia tra l’Unità di Psichiatria dell’ospedale di Magenta, l’Associazione tra artisti Ciridì, il Comune di Magenta, l’Università Cattolica di Milano, che promuove l’idea di un teatro che si fa ponte, collegamento tra territori a volte simili e a volte diversi, punto di incontro tra la fragilità dell’esperienza della malattia mentale e la grande forza che si crea con la possibilità della relazione; luogo da attraversare per favorire incontri e contaminazioni fruttuose, che parla dell’andare verso l’altro e contro ogni forma di pregiudizio.

Duplici gli intenti di EMOaZIONI:

–        creare una rete fra associazioni del territorio che aiuti a mettere a disposizione della comunità le rispettive competenze e potenzialità;

–        avvicinare i giovani alle problematiche relative alla donazione di sangue utilizzando un approccio diverso ed originale. Gli attori hanno lavorato per proporre una breve performance da loro ideata e realizzata attraverso le modalità tipiche del laboratorio teatrale: raccolta di informazioni dai volontari AVIS, improvvisazione a gruppi su temi legati alla donazione, messa in scena di urgenze sentite dai partecipanti, scelta dei materiali più efficaci e “montaggio” per un pubblico. Il processo è durato due mesi, tra settembre e ottobre.

Nel prodotto realizzato si sono evidenziato paure, pregiudizi e luoghi comuni legati alla donazione del sangue. Con la stessa forza, però, si è cercato di rimarcare la necessità e la grandezza della solidarietà, della gratuità del dono e della formazione e promozione di una cultura aperta all’incontro con l’altro.

A novembre sono già stati realizzati tre incontri di sensibilizzazione alla donazione (vedi foto), rivolti alle scuole superiori di Magenta, dove la breve performance ha funzionato come spunto per avviare un dibattito tra i volontari AVIS, i conduttori e i partecipanti al laboratorio, il pubblico dei ragazzi e dei professori.

I partecipanti hanno espresso generalmente pareri molto positivi. Immaginare che da un incontro così possa essere lanciato un piccolo seme, che potrà forse germogliare in futuro, illumina sulla grande potenzialità delle azioni di rete e sull’impegno che dovremmo metterci tutti per realizzarle.

Teatro sociale, associazioni di volontariato, scuole, comune, ospedale… sono tutti attori di una comunità che si incontra, impara insieme e insieme si prende cura di sé.

Sono tutti cittadini che rendono più bella, viva e vivibile una città.

“Nessuno si salva da solo, nessuno salva un altro. Ci si salva tutti insieme” Paolo Freire

Articolo a cura dei Responsabili Sezione AVIS MAGENTA e dei conduttori IL TEATRO COME PONTE PER LA COMUNITA’