?????????????

Ho fatto una donazione sola, appena compiuti i 18 anni, perché alle altre mi sono presentata ma avevo i valori che erano sballati e sono stata rimandata a casa. Appena arrivi in ospedale ti fanno subito il controllo dell’emoglobina e del ferro, così non c’è il rischio di fare una donazione se ti può fare male. Se tutti i valori sono a posto ti fanno sdraiare su questo lettino e inizia il prelievo. I medici sono super disponibili, hanno risposto a qualsiasi domanda, e anche le infermiere sono state gentilissime, si sono preoccupate che io fossi tranquilla, mi hanno dato un succo, e ho aspettato sdraiata finché ho voluto; poi mi sono alzata e sono andata nella mensa dell’ospedale a mangiare il pasto che viene offerto ai donatori. Consiglio di mangiare tanto, anche se sono le dieci del mattino e magari non si ha tanta fame! Comunque io entro la mattinata mi sono ripresa del tutto. A livello di ago: sì, è leggermente più grosso di quello di un prelievo normale, ma niente di terribile, e soprattutto non fa male più dell’ago normale, fa addirittura meno male di un pizzicotto!